iPad eseguirà quasi tutte le applicazioni progettate per l’iPhone

Quasi tutte le applicazioni. Cosa ci sarà mai su un iPhone che non possa girare anche sull'iPad? Mamma Apple non credo risponderà mai a questa domanda.

iPad. Like a tampon, only more expensive!

A pochi giorni dalla notizia di Steve Jobs di voler lanciare sul mercato un nuovo tablet pc, ma con la Mela intorno, fioccano polemiche e critiche. Io sono tra i primi ad appoggiare queste "cause perse". Si sa già che il mercato, come per ogni nuovo prodotto Apple, prima critica e poi compra a mani basse.

iPad è tutto e non è niente. È un device con uno schermo da circa 10" spettacolare. Vivido e brillante come solo Apple sa fare, con un angolo di visuale per niente male. Ma è uno schermo che poi sotto mostra le stesse cose che posso vedere sul mio iPhone (che adesso chiamo iPad nano). Non fa chiamate, diversamente dall'iPhone. Non ha videocamera, cosa che invece hanno i MacBook. Come iPhone, non supporta Flash, quindi parecchi siti web saranno tagliati fuori - non che io voglia dare il mio appoggio a Flash (che in parte aborro), ma per siti come YouTube è indispensabile. Però è un ottimo e-book reader, e da quanto abbiamo visto sarà parecchio apprezzato per questo "dettaglio", che porterà iPad a competere con Kindle senza limiti. È grande, ma non è maneggevole. Viene presentato adesso, ma esce fra due mesi (se lo volete con 3G, i mesi diventano 3).

Unica novità: il processore. Di cui però non si sa nulla. Unica cosa che si sa e che farà girare, come si diceva, quasi tutte le applicazioni dell'iPhone. Ma perché quasi e non tutte?

Insomma, Apple doveva presentare qualche nuovo restyling o rivisitazione del MacBook Pro - che sto per comprare, comunque - e invece niente. Presenta una cosa che non è né carne né pesce. Eh vabbe' ...

Videogiochi e iPhone

Io ho sempre un po' disprezzato l'iPhone. Un po' per il suo prezzo, molto di più per i suoi difetti. Ora, con il firmware 3.0 di Apple parecchi di questi problemi sono stati limati, e l'iPhone è diventata una periferica quantomeno accettabile.

Da quando ho aderito all'offerta di 3 mi sono potuto parecchio ricredere e ho rivalutato un sacco anche questo gioiellino tecnologico. Sarò un drogato, ma tutto quello che esce da casa Apple mi strega. Con l'iPhone mi porto internet dietro 24 ore su 24 (sempre sperando che la rete 3G di 3 prenda bene nei luoghi che visito ...) il che è una grande cosa. Posso visitare tutti i siti che voglio come se fossi sul mio PC, ammesso che questi non usino Flash, però. Posso controllare la posta. Poi (forse per sbaglio) posso anche telefonare e ricevere SMS/MMS (questi ultimi solo grazie al firmware 3.0). Posso fare di tutto.

Ma non finisce qui, perché l'iPhone, a suo modo, è estensibile. Basta scaricare un'applicazione in più e si scopre tutto un nuovo mondo. Mi ritrovo adesso a controllare le mie aste su eBay con l'applicazione specifica per iPhone di eBay. Mi ritrovo a controllare Facebook con l'applicazione per Facebook. E mi ritrovo a gestire questo sito (pagine, articoli e commenti) tramite l'applicazione per WordPress, gratuita, con cui si possono gestire tutti i blog creati con WordPress, sia in hosting sui server di WordPress.com, sia quelli "privati" come il mio. Libertà a piene mani.

Ma la cosa che faccio più spesso è giocare. Ho una marea di giochi per iPhone, gratis e non, e quelli a pagamento mediamente non mi costano più di 0,79€. Il più basso prezzo possibile. E sono dei piccoli gioielli. Giochi in 2D, 2D e mezzo o 3D, dalla grafica accattivante, ben fatti, giocabilissimi, di ogni genere, un mondo vastissimo. Sembra assurdo che una periferica così piccola possa regalare così tanto, eppure ... se mi beccate in metro mi vedrete giocare con l'iPhone come tante altre persone giocano, che so, con il Nintendo DS o con la PSP.

Quando torno a casa, invece, mi aspetta la PS3. Oggi è un giorno particolare. Il giorno in cui Laura, di sua spontanea volontà, è venuta a chiedermi di poter "risanare le terre fertili": era ansiosa di giocare anche lei a Prince of Persia su PS3. E non la biasimo, come si potrebbe! È un gioco fantastico e anche lei se n'è accorta. Ben venga, finalmente la sto plagiando anche nel mondo videogiochi, oltre che nel mondo musica!

Per quanto riguarda il discorso di ieri, invece, faccio notare che quei bastardi di GW2 ci stanno ammazzando di voglia e di invidia regalandoci a spizzichi e bocconi delle immagini del Concept Art di Guild Wars 2, che chi è iscritto su Facebook potrà godersi in prima battuta. Sono dei maledettissimi, e io voglio avere il gioco quanto prima fra le mie mani.

E come annunciavo ieri, in quel giorno annuncerò le dimissioni! 😀