Quanto vale questo sito?

Ho trovato, navigando su Internet, un fantastico tool che vi permette di valutare il valore commerciale del vostro sito, basandosi su informazioni di vario tipo come il ranking sui siti di ricerca, i trackback da altri siti, il numero di visite giornaliere, etc.

Volete sapere quanto vale marzapower.com? Beh, rifatevi gli occhi:

Comunque, non è in vendita. Almeno non a quel prezzo.

Bye!

Thunderbird 3, il peggiore di sempre

Chi di voi, appassionato dei prodotti Mozilla, non ha provato il nuovo Thunderbird 3 alzi la mano.

Io per sfortuna ci ho avuto a che fare sin dalla versione 3.0 beta 1, parecchio tempo fa, quasi un anno direi. Essendo una beta c'erano parecchie cose che non andavano: i nuovi tab che non funzionavano bene, la gestione degli account - che avrebbe dovuto essere automatizzata nella fase di creazione - era un disastro, cartelle che venivano popolate a caso con i messaggi in arrivo e distribuite senza una logica ferrea, etc. Uno dice: è una beta, aspettiamo di vedere la release definitiva. E invece, niente di nuovo!

La versione stabile di Thunderbird 3, rilasciata non troppo tempo fa, è un completo disastro. La cartella "Tutti i messaggi", che dovrebbe raccogliere i messaggi in arrivo da tutti gli account è completamente desincronizzata con gli account stessi. Es., leggo tutti i messaggi della mia casella di posta, e poi mi accorgo che la cartella "Tutti i messaggi" contiene ancora gli stessi messaggi segnati come non letti. L'aggiunta automatizzata degli account di posta, poi, funziona benissimo solo se avete protocollo POP3 o IMAP 4/5 senza particolari accorgimenti. Se già state usando connessioni sicure (SSL) il sistema si pianta e cerca di trovare in automatico i server in ingresso e in uscita che però non troverà mai. Provare per credere.

Ma il peggio deve ancora arrivare: il filtro antispam. Una cosa che ho sempre apprezzato di Thunderbird (1 o 2) era l'eccezionale filtro antispam. Nei primi due o tre giorni di addestramento il tasso di falsi positivi (posta buona che viene considerata per errore spam) era veramente bassissimo e dopo circa una settimana arrivava completamente a zero. Sulla versione 3, invece, apriti cielo! Il buon vecchio filtro Bayesiano è stato peggiorato all'inverosimile, producendo un tasso di falsi positivi elevatissimo anche dopo mesi di utilizzo. Basti dire che la posta che mi invia mio padre viene per errore messa nello spam dopo 2-3 mesi di utilizzo di questo orrendo client di posta.

Non mi dilungo oltre, perché ce ne sarebbe da dire per ore. L'unico mio rammarico è la brutta piega che sta prendendo Mozilla. Con Firefox 1.5 e Thunderbird 2 si era messa in cima al mondo, ma la strada è stata poi sempre in salita. L'avvento di Google Chrome gli sta tagliando le gambe, e la concorrenza di Gmail è ormai spietata. Ce la farà mai a rimettersi in carreggiata? Secondo me no.

iPad eseguirà quasi tutte le applicazioni progettate per l’iPhone

Quasi tutte le applicazioni. Cosa ci sarà mai su un iPhone che non possa girare anche sull'iPad? Mamma Apple non credo risponderà mai a questa domanda.

iPad. Like a tampon, only more expensive!

A pochi giorni dalla notizia di Steve Jobs di voler lanciare sul mercato un nuovo tablet pc, ma con la Mela intorno, fioccano polemiche e critiche. Io sono tra i primi ad appoggiare queste "cause perse". Si sa già che il mercato, come per ogni nuovo prodotto Apple, prima critica e poi compra a mani basse.

iPad è tutto e non è niente. È un device con uno schermo da circa 10" spettacolare. Vivido e brillante come solo Apple sa fare, con un angolo di visuale per niente male. Ma è uno schermo che poi sotto mostra le stesse cose che posso vedere sul mio iPhone (che adesso chiamo iPad nano). Non fa chiamate, diversamente dall'iPhone. Non ha videocamera, cosa che invece hanno i MacBook. Come iPhone, non supporta Flash, quindi parecchi siti web saranno tagliati fuori - non che io voglia dare il mio appoggio a Flash (che in parte aborro), ma per siti come YouTube è indispensabile. Però è un ottimo e-book reader, e da quanto abbiamo visto sarà parecchio apprezzato per questo "dettaglio", che porterà iPad a competere con Kindle senza limiti. È grande, ma non è maneggevole. Viene presentato adesso, ma esce fra due mesi (se lo volete con 3G, i mesi diventano 3).

Unica novità: il processore. Di cui però non si sa nulla. Unica cosa che si sa e che farà girare, come si diceva, quasi tutte le applicazioni dell'iPhone. Ma perché quasi e non tutte?

Insomma, Apple doveva presentare qualche nuovo restyling o rivisitazione del MacBook Pro - che sto per comprare, comunque - e invece niente. Presenta una cosa che non è né carne né pesce. Eh vabbe' ...

Facebook è morto

Il tempo è venuto anche per Facebook. La grazia non è stata concessa, a suo tempo, nemmeno a Google.

Ma Facebook ha battuto tutti. È cresciuto esponenzialmente, in modo addirittura impressionante, ha un bacino di utenza spaventoso. Eppure, non regge il carico.

Ultimamente i colpi sul sito si sentono. Spesso si accede alle applicazioni e il sito va in un loop perpetuo di reindirizzamenti che blocca il browser, oppure più semplicemente dà un errore generico riguardante il fatto che l'account che si sta usando non è temporaneamente disponibile.

Il disagio sta avanzando un po' alla volta, piano piano, nell'ombra ... fino ad oggi. Il sito è stato praticamente inutilizzabile dalle 7.40 in poi. I soliti disservizi. Fino a quando i tecnici del social network hanno deciso di saldare le porte e impedire l'accesso al sito fino a quando il problema non sarà risolto.

Eh sì, perché ad ora il problema ancora c'è, e si vede ...

Facebook, accesso negato per manutenzione

Facebook, accesso negato per manutenzione

Nel giorno dell'anti-anticristo

È il 999. Il giorno dell'anti-anticristo. Ed è quasi più simpatico del sei giugno di tre anni fa, il 666, giorno in cui è stato "rilasciato" l'IPv6 a livello mondiale.

È una giornata triste e grigia, lavoro ai soliti livelli, noia già arrivata dopo solo due giorni dal rientro... Se non fosse per Apple che si prepara (alle 19 ora locale) a fornare qualche novità durante il consueto Keynote previsto per oggi.

Ci si aspetta di tutto. Da un innovativo iTablet con Mac OSX, alla nuova serie di iPod/iPod Touch. Per questo secondo punto è complice anche il taglio di prezzi di questi prodotti comparsi sull'Apple Store prima della chiusura dello stesso e la messa in stato di manutenzione. Molto probabilmente una mossa mediatica della Mela che ha subito animato moltissimi siti e blog in tutto il mondo.

Ma il dubbio più grande, ancora non confermato è: ma zio Steve ci sarà almeno stavolta oppure darà buca e lo rivedremo tra qualche mese? Sul web anche questa notizia è molto controversa e ancora non trova conferme o smentite.
Chi vivrà vedrà ...