Un viaggio lungo un sogno

Come tutti i giorni esco dall'ufficio, passeggiata, metro e poi arrivo a Rogoredo. Da lì a Pavia la strada è breve: basta prendere un treno.

Ma poi capitano giornate storte, come questa. Le indicazioni luminose della stazione di Rogoredo non funzionano, sono al telefono con mio padre e non sento le comunicazioni sonore, il treno che va a Bologna è in ritardo, sul mio stesso binario, e arriva sovrapponendosi come orario in modo perfetto col treno che avrei dovuto prendere io: 19.34.

Ovviamente salgo sul treno sbagliato, verso Lodi. Nessun problema, penso! Prenderò il primo treno per Pavia e sono a posto. Ma. C'è un ma ... per andare a Pavia da Lodi bisogna tornare a Milano, e il viaggio diventa Rogoredo-Lodi-Rogoredo-Pavia. Ma. C'è un secondo ma ... incidente ferroviario: qualcuno è stato investito da un treno, e tutte le tratte da e per Milano sono bloccate e in ritardo. Il mio treno è già in ritardo di 30 minuti, che diventano 40, poi 50, poi finiscono in una tristissima cancellazione del treno ... Considerando che da Rogoredo per tornare a Pavia c'è l'ultimo treno delle 20.45 poi uno alle undici e mezza è chiaro che non tornerò più a casa.

Morale della favola: sono a Lodi, bloccato, e senza possibilità di fare ritorno a Pavia. Niente treni, niente autobus e nessuno che risponde al telefono! Ma. E qui arriva l'ultimo ma! Ci pensa Laura a trovare la soluzione, costringendo Andrea a venirmi a prendere! Ora le due sono in viaggio verso la stazione di Lodi.

E stasera hanno vinto di diritto una cena al ristorante cinese più buono di Pavia, offerta da me! (P.S. costa molto meno di un taxi Lodi-Pavia!)

Thunderbird 3, il peggiore di sempre

Chi di voi, appassionato dei prodotti Mozilla, non ha provato il nuovo Thunderbird 3 alzi la mano.

Io per sfortuna ci ho avuto a che fare sin dalla versione 3.0 beta 1, parecchio tempo fa, quasi un anno direi. Essendo una beta c'erano parecchie cose che non andavano: i nuovi tab che non funzionavano bene, la gestione degli account - che avrebbe dovuto essere automatizzata nella fase di creazione - era un disastro, cartelle che venivano popolate a caso con i messaggi in arrivo e distribuite senza una logica ferrea, etc. Uno dice: è una beta, aspettiamo di vedere la release definitiva. E invece, niente di nuovo!

La versione stabile di Thunderbird 3, rilasciata non troppo tempo fa, è un completo disastro. La cartella "Tutti i messaggi", che dovrebbe raccogliere i messaggi in arrivo da tutti gli account è completamente desincronizzata con gli account stessi. Es., leggo tutti i messaggi della mia casella di posta, e poi mi accorgo che la cartella "Tutti i messaggi" contiene ancora gli stessi messaggi segnati come non letti. L'aggiunta automatizzata degli account di posta, poi, funziona benissimo solo se avete protocollo POP3 o IMAP 4/5 senza particolari accorgimenti. Se già state usando connessioni sicure (SSL) il sistema si pianta e cerca di trovare in automatico i server in ingresso e in uscita che però non troverà mai. Provare per credere.

Ma il peggio deve ancora arrivare: il filtro antispam. Una cosa che ho sempre apprezzato di Thunderbird (1 o 2) era l'eccezionale filtro antispam. Nei primi due o tre giorni di addestramento il tasso di falsi positivi (posta buona che viene considerata per errore spam) era veramente bassissimo e dopo circa una settimana arrivava completamente a zero. Sulla versione 3, invece, apriti cielo! Il buon vecchio filtro Bayesiano è stato peggiorato all'inverosimile, producendo un tasso di falsi positivi elevatissimo anche dopo mesi di utilizzo. Basti dire che la posta che mi invia mio padre viene per errore messa nello spam dopo 2-3 mesi di utilizzo di questo orrendo client di posta.

Non mi dilungo oltre, perché ce ne sarebbe da dire per ore. L'unico mio rammarico è la brutta piega che sta prendendo Mozilla. Con Firefox 1.5 e Thunderbird 2 si era messa in cima al mondo, ma la strada è stata poi sempre in salita. L'avvento di Google Chrome gli sta tagliando le gambe, e la concorrenza di Gmail è ormai spietata. Ce la farà mai a rimettersi in carreggiata? Secondo me no.