Un lifting a tutto schermo

Ma vi ricordate di quando, agli albori di Windows, si andava tutti a caccia dello sfondo più colorato e confusionario esistente al mondo da mettere sul proprio PC? E questo perché nel sistema operativo ne esistevano solo pochi, spesso non sfondi veri e propri ma più che altro motivi di riempimento, che davano un'aria di vecchiume e di serietà che deprimeva gli smanettoni. E allora la gara a chi aveva lo sfondo più variegato, colorato e sfarzoso.

Oggigiorno la tendenza è andata scemando, soprattutto perché Windows, Mac OS e i vari Ubuntu e derivati nascono dotati di un bel repertorio di immagini da usare come sfondo, minimaliste o meno, spesso incentrate su paesaggi naturalistici. Io ad esempio da quando possiedo il MacBook Pro non ho mai usato uno sfondo diverso da quelli "di serie" (a parte nel periodo della tesi, per esigenza di uniformità tra tutti e 4 i computer che stavo usando ...).

Ma ieri sera ho pensato: cambio sfondo! Voglio provare a vedere cosa trovo in rete. Perché i sistemi operativi sono, sì, pieni di sfondi, ma a che risoluzione? Con quale formato? Spesso 4:3, più recentemente anche 16:9. Ma per me che ho uno schermo da 16:10 come la mettiamo? Qualche tempo fa gli sfondi li cercavo sul sito deviantart, ma è troppo caotico, perché cercare una risoluzione particolare è un suicidio. Come la mettiamo, dicevo? La mettiamo come al solito, su Google. E poi troviamo un bellissimo sito pieno di un sacco di sfondi molto gradevoli, ovvero InterfaceLIFT. Migliaia di sfondi, a risoluzioni variabili, anche enormi (anche 2560x1600), per molti supporti. Un piacere per gli occhi.

Io ho scelto come sfondo una goccia d'acqua per il mio Mac, e un tramonto sul mare in bianco e nero/rosso in HDR per il Dell. E voi che sceglierete?

2 thoughts on “Un lifting a tutto schermo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *