Ricettario #2: pollo alle noci

Stasera sono stato coattamente portato a fare la spesa. Ma guarda un po', uno torna a casa dal lavoro e non può nemmeno cazzeggiare in santa pace. Beh, fatto sta che ho preso dei peperoni, poi delle zucchine ... poi mi sono passati davanti agli occhi i germogli di soia, e lì è stata la fine. E' nato il piatto di stasera: pollo alle noci (o alle mandorle).

Questa ricetta non è mia, e non l'ho trovata in giro. E' tutta farina del sacco di mia sorella Claudia (non so dove l'abbia presa) e vi assicuro che è qualcosa di fenomenale!

Ingredienti (per circa 5 persone):

1 petto di pollo, 1 zucchina grande o 2 zucchine piccole, 1 peperone (io lo preferisco rosso, dà più colore), 2 carote, mezza cipolla, 100 g di germogli di soia, 150/200 ml di salsa di soia, 100 g di noci, un po' di farina e olio q.b. In questo caso di sale potete usarne a scelta niente o meno di niente: fate secondo i vostri gusti. Comunque, avendo a che fare con la salsa di soia, che è salatissima, sconsiglio fortemente il sale.

Preparazione:

Preparate il pollo almeno 30/60 minuti prima, tagliandolo a cubetti grossolani, e lasciandolo in ammollo nella salsa di soia.

Il grosso del lavoro viene per la verdura, specie se non avete un affettatore di quelli universali come quello che uso io (lo uso da poco, però; le prime volte si faceva tutto a manina ...). Tagliate abbastanza sottile la cipolla, lasciandola a spicchi abbastanza lunghi. Tagliate à la julienne le carote e le zucchine, e in modo quanto più possibile simile anche i peperoni. I peperoni à la julienne secondo me sono solo un concetto mitologico. Ungete di olio abbondante una padella e poi mettetevi a soffriggere le cipolle. Appena queste diventano leggermente traslucide unite i peperoni, i quali cuociono con più tempo delle altre verdure e quindi vanno messi prima. Dopo qualche minuto potete aggiungere zucchine e cipolle.

A questo punto potete sfidare la sorte: se volete velocizzare la cottura potete aggiungere un pizzico di sale in modo che le verdure rilascino prima l'acqua e cuociano nel loro stesso brodo. Ma si parla di sale + salsa di soia. A voi la decisione.

Dopo circa 10/15 minuti potete iniziare a preparare il pollo. Scolate i cubetti senza buttare via la salsa di soia, e impanateli con la farina. Fate scaldare un filo d'olio in un'altra padella e poi a fuoco vivo passateci i cubetti impanati in modo da sigillare bene la carne: basta che si cuocia bene all'esterno anche se all'interno la cottura non sarà completa. La cottura la completeremo versando il pollo nella padella con le verdure. Insieme al pollo versiamo nella padella anche la salsa di soia, in modo da lasciare insaporire bene sia le verdure sia il pollo.

Qualche minuto prima che il piatto sia cotto al punto giusto aggiungiamo gli ultimi ingredienti: le noci tritate abbastanza finemente e i germogli di soia. Questi non hanno bisogno di una lunga cottura, un paio di minuti saranno sufficienti.

Risultato:

Questa volta potete godervi il risultato del mio piatto. C'è da dire una cosa: nel piatto di stasera mancano la farina (perché non avevo voglia di impiastricciarmi le dita) e le noci (perché qui a casa le noci ci sono sempre e solo quando non servono). Però, che piatto! Me lo porto anche domani a lavoro.

Ah, sì, perché un piatto così basta per un pasto completo. E nonostante sia salatissimo, Laura ne va matta! Ma tu guarda le stranezze della vita ...

Buon appetito a tutti!

4 thoughts on “Ricettario #2: pollo alle noci

  1. Deve essere squisito e mi vien voglia di assaggiarlo.........se lo trovassi pronto!

    Comunque mi cimentero'...

    Non invidiate chi ha l'affettatore per le verdure....... più di una volta mi sono affettata le dita.... soprattutto quando aspettavo a cena ospiti... che poi mi hanno dovuto aiutare ai fornelli perché io soffrivo! sob.

     Complimenti al Cuoco!

    • Questo mi ricorda le prime avventure di Alberto con il tagliaverdure: "Alberto, ma sei sicuro di saperlo usare?" "No, ma ci provo lo stesso" "Si`, ma stai attento ..."

      E, zac!, dito affettato.

      Grazie mille per i commenti e i complimenti soprattutto.

  2. Claudia Di Bernardo

    dunque dunque....caro il mio fratello...ti sei dimenticato due ingredienti!!!il primo è l'uovo,che si mette assieme alla salsa di soia per la marinatura,poi il sedano,che va assieme alle altre verdure(tra l'altro i peperoni puoi metteri di tutti i colori:rosso,giallo e verde...emh..ma esistono verdi??ho un vuoto di memoria!!),ma...tanto è buono anche come hai fatto tu,e senza uovo è sicuramente piu leggero!ammazza...mi hai fatto venire una voglia...pensa io invece ora andò a cucinare dei biscotti senza latte,senza uova,senza zucchero...insomma,dei biscotti senza biscotti!!!

    • Azz, ma se le cose me le dici solo a metà, poi io le faccio solo a metà ... Oppure me le avevi dette la prima volta, ma mi mancavano gli ingredienti e allora me le ricordo solo così.

      Cmq la parte dell'uovo non me la ricordo per niente ... Vai con i biscotti senza biscotti! Poi me li fai provare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *