Siamo sotto attacco

L'estate, si sa, tarda ad arrivare quest'anno. Pare proprio di essere a ridosso di Natale, e, come direbbe Giuseppe, non mi stupirei ad uscire di casa e trovare sulle vetrine dei negozi della neve finta e delle decorazioni natalizie per le strade.

Eppure, siamo a ridosso dell'estate. Qualche giorno fa commentavo il fatto che nonostante sia il 17 giugno, non ho ancora preso una sola puntura di zanzara! Incredibile, a pensarci ... Bene, qualcuno deve avermi ascoltato: da stasera siamo sotto attacco! Le zanzare sono tornate alla carica, più stronze che mai. Pensate che a cena ci siamo dovuti fermare più volte e, grazie alla mitica racchetta elettrificata che mi ha regalato Erika (mia sorella, per voialtri zoticoni), ne ho fatte fuori circa 7.
Senza contare quella in camera di Laura.
E senza contare quella che ho ucciso a mani nude in camera mia.
E senza contare quella bastardissima figlia di *** che sta girando come un'ossessa qua attorno, e che non ho il coraggio di uccidere.

Perché? Perché potrei colpire il mio nuovo schermo. L'LCD del mio nuovo Dell. So che sembra una bestemmia, da un Mac-ofilo come me, ma è la pura verità. In assenza di un computer fisso decente, e di uno schermo con i controcoglioni, mi sono comprato un computer, non solo PC, ma anche assemblato. Se mi vedesse il me stesso di qualche anno fa direbbe: "eresia delle eresie!".

Sono parecchio soddisfatto dell'acquisto, ma veramente tanto. A parte l'avere un LCD da 22", che quasi non so come incastrare sulla scrivania, è una gioia indescrivibile vedere dentro una scatola di alluminio DUE schede grafiche che lavorano teneramente accoppiate per rendere il massimo nella grafica e nei videogiochi. Questo computer è la fine del mondo. Un Dell XPS 630. L'unica pecca è il sistema operativo, si sa. Windows Vista fa cagare, e comunque gli restano al più un paio di giorni prima della rasatura a zero in favore di un più "ergonomico" Windows XP e di uno sfavillante Ubuntu. Tutto da provare, e da spremere soprattutto. (Ma per questo aspetto l'avvento di GTA IV e di Spore).

Per il resto cos'altro c'è da dire ... beh, vi ho lasciati un po' con il fiato sospeso, ma dovreste ormai sapere che sono ufficialmente Ing.! Con tanto di timbro! Mi diverto come uno scemo ad andare in giro a stimbrazzare fogli e cartacce e vedere il mio nome impresso ovunque. Dovrebbe essere una cosa seria, ma per me è piuttosto un gioco. E da domani potrò firmare ufficialmente dei progetti, qunidi.

Come al solito, piccola preview: Rails si è rinnovato, e parecchio, da quando ho messo su questo modestissimo sito. Dalla versione 1.1.6 siamo passati prima alla spettacolare 2.0.2, e ora alla 2.1. Non posso quindi rimanere indietro, vero? E allora via ad un bel sito RESTful e Ajax-based. A voi l'ardua sentenza. Magari sarà un po' meno pomposo di questo come grafica, ma avrà molte novità tutte da scoprire. Ammesso che riesca a completarlo in tempi non biblici.

Saluti a tutti, e alla prossima!

P.S. Ma voi avete scaricato Firefox 3??? Io mi ci sono fiondato appena ho potuto, e ci sto già allegramente navigando. E la nuova grafica del sito è veramente intrigante ... complimenti!

2 thoughts on “Siamo sotto attacco

    • Ebbene sì, io un Dell. E non me ne vergogno affatto. L'unica cosa di cui mi vergogno, come ho detto, è il sistema operativo, ma non è propriamente colpa mia. Insomma, il computer non l'ho comprato per Windows, l'ho comprato per due cose: videogiochi e fotografia. Per i primi serve un sistema potentissimo, e per la seconda uno schermo eccellente, nonché un sistema invidiabile. Cose che ho trovato entrambe su un Dell di ottima fattura e ad un prezzo eccezionale.

      Ho provato a fare un paragone "economico" tra un Dell e un Apple, per le cose che mi interessava avere. Il prezzo ha un rapporto di quasi 2:1. In favore di Dell, naturalmente.

      Resta scontato il fatto che Mac OS X è insuperabile per tutto il resto ... e se voglio, posso sempre collegare lo schermo al mio portatile e lavorare sulle foto così. Ma per i giochi purtroppo no, per i giochi ci vuole (ahimè) Winzozz.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *