Star Whores

Allora, finalmente posso dire di aver chiuso anche la visione della seconda trilogia di Star Wars. O la prima?
Di casino ne hanno creato abbastanza i genialodi della Lucasfilm. Rinumerare tutti i film in modo da dare un senso numerico compiuto alle due trilogie ... magari sconvolgendo gli scaffali di qualche vecchio appassionato che aveva giustamente numerato in 1 2 e 3 quelli che ora sono 4 5 e 6. Ma non e` davvero questo il nostro problema attuale.

Ne stavo parlando con Pappa, con questo vizio di dover per forza di cose continuare a viaggiare sulla cresta dell'onda, troppi produttori stanno rovinando troppi bei prodotti. Primo fra tutti vorrei ricordare The Matrix. E mi fermo qui, non mi addentro oltre anche in questa questione, altrimenti rischio di infiammare questo povero piccolo blog.

Dicevamo, Star Wars. Ho iniziato a guardare il terzo. Il sesto film. Il terzo. III. Bellissimi i primi mille mila minuti di vagabondaggio astrale dei nostri paladini, miriadi di colori che si infrangono sullo schermo, i suoni ci esplodono addosso, a volte veniamo colti da giramenti di testa tanta e` la confusione che si crea nel bel mezzo della battaglia. Ma ve lo ricordate il primo film? Il quarto? Il primo? IV? Poco dopo l'avvio, se la davano di santa ragione i froci in bianco all'interno degli stretti corridoi della navicella spaziale. Ed era subito una gioia. Mai viste di quelle scene, a quei tempi. Raggi laser a destra e a manca. Meraviglia! Ora, dopo dieci minuti di miliardi di raggi laser, tutto quello che si puo` dire e` un triste: uff.

Bellissimi cmq nel loro complesso gli effetti speciali. E, beh, c`era da aspettarselo dal buon vecchio George e compagni! E il sonoro poi! Il sonoro! Gioia mia e del mio mega impianto stereo. Il suono non e` nel film, e` nella testa. E` accanto a me quando guardo tante mille scene idiote.

Parliamo dei personaggi, eh? Parliamo dello squallore delle scene in cui Padme` (ottima, da qualunque punto la si prenda; fisicamente intendo) e Anakin si abbandonano in effusioni che farebbero impallidire anche un`ape, tanto sono melense. Ma non e` questo, sono proprio recitate con il culo, e scritte con il culo. Sembra di trovarsi di fronte a due bambini delle elementari mentre provano la scenetta da mettere in piedi per la gioia dei genitori. Mi riferisco principalmente alla scena sul lago di Naboo nel secondo film (esatto, II), davanti al caminetto nella casina dell`amore. E anche, come ho visto stasera, alle scene -completamente a caso- in cui gli stessi si ritrovano protagonisti.

Dicevamo dei personaggi. Dov`e` finita la caratterizzazione? Dov`e` finito, come ben mi suggerisce Pappa, il buon vecchio Han Solo? Uno scassapalle egoista come lui non lo si trova piu` da nessuna parte. I personaggi sono diventati tutte marionette. Vogliamo parlare del buon D2? Nei primi film, gli ultimi, era bellissimo vederlo cosi` goffo, incapace a muoversi, costretto su una tripletta di rotelle non affatto consona ai luoghi che frequentava, incapace ad esprimersi in linguaggio naturale. Il piu` delle volte inutile, se non in talune situazioni chiave. Nell'ultimo film, il terzo, invece, e` diventato una specie di supereroe, scappa dai nemici, salta, rotola, sfotte chi tenta di catturarlo, combatte con altri droidi incendiandoli grazie ad un sapiente uso dell'olio ... insomma, un genio! Non e` lui il nostro D2, no.
E Anakin? Quello che dovrebbe essere il meglio e il peggio di tutti? Non si capisce se e` felice, se e` triste, quando e quanto e` preoccupato. Ma noi vediamo tutto questo in lui, perche` sappiamo che questa e` la storia, e deve andare cosi`. E allora, bravo Anakin! Attore amorfo.

E la storia, ne parliamo? Uno va al cinema per vedere un bel film, ma gia` lo conosce. E per venirgli incontro, i realizzatori dello storyboard non ci mettono nulla di nuovo dentro. Tranne forse il fatto che il piccolo Ani sa costruire e guidare bolidi da corsa. Ma poi ci mettono dentro anche Padme`, e allora grazie due volte! Ma poi finisce tutto li`, nessuna strada ignota a stravolgere l`andamento di uno dei film, nulla che possa farci dire: uh, e adesso? Tutto trito e ritrito. Tranne, pero`, gli effetti speciali, effetti della Madonna. Sono e saranno sempre la mia gioia, e la gioia del mio computer, e la gioia del mio impianto Bose. Nulla di piu` cmq. Spero di non trovarmi di fronte ad altri caminetti di quelli "alla George". Brrrr.

Ma dov`e` il buon Han Solo? Luke che nonostante tutto, sotto sotto voleva farsi la sorella? Yoda, geniale animaletto verde, fulcro di almeno due terzi della vecchia trilogia? Beh, anche lui, assorbito da questa seconda, e` diventato un personaggione: vecchierel canuto e bianco, colto da sciatica e demenza senile, e` diventato del tutto inutile, chiuso nella torre d`avorio della sua saggezza. In nessun modo in grado di segnare la storia. Tranne quando, nel secondo film, fa la sua uscita da supereroe in un combattimento Jedi da un quarto d`ora. Appropriatissimo a quello Yoda con la sciatica. Mah.

Uff, io rivoglio il mio Han Sboro, Suck, Obi Wan per Hobby, e compagni. "Segui la scamorza, Suck!" "Maestro, ho visto un triangolino nero" "Bene, hai fatto il primo passo in un mondo piu` profondo ..."
Ah, i vecchi tempi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *